Corso di Alta Formazione in Neurointerventistica I

Scarica la tabella assegnazione sedi

Il termine di scadenza per la  presentazione delle domande è stato prorogato al 27 settembre 2019

Responsabile Scientifico: Prof. Simone PESCHILLO
Responsabili Scientifici Onorari: Prof. Roberto DELFINI - Prof. Guido GUGLIELMI

SCARICA L'AVVISO
English Version

International Faculty
Gli obiettivi del Corso sono la creazione di un percorso formativo unico per fornire all'operatore medico una vasta conoscenza di base e competenze procedurali per l'attività clinica in NEUROINTERVENTISTICA.

Per iscriversi i candidati dovranno partecipare al bando inviando la domanda di ammissione (scansionata) per via telematica all’indirizzo di posta elettronica: cs.cof@unict.it.

Le domande, che devono pervenire entro e non oltre le ore 24 del 20/09/2019 ESCLUSIVAMENTE PER VIA TELEMATICA, devono essere sottoscritte dal candidato e corredate dagli allegati indicati.

É prevista una quota di iscrizione  di € 3.000 che deve essere versata entro il 25 ottobre 2019.

Per informazioni sulla didattica contattare:
Docenti di riferimento:
Prof. Simone Peschillo
simone.peschillo@unict.it

Segreteria amministrativa:
Centro Orientamento Formazione & Placement
Via San Nullo 5/I  - Catania
cs.cof@unict.it
tel. 0957307032

Finalità del corso 
Il trattamento endovascolare delle patologie vascolari cerebrali e spinali è notevolmente incrementato durante gli ultimi anni. 
La maggioranza degli aneurismi cerebrali oggi è trattato usando le più sofisticate tecniche endovascolari in base al tipo stesso dell’aneurisma (fusiforme/sacculare, piccoli/medi/grandi, colletto ampio, rotti/non rotti), con l’ausilio di spirali, spirali e palloncini, stent e stent a diversione di flusso. 
Lo stesso approccio riguarda il trattamento delle malformazioni arterovenose (MAV) e delle fistole durali spinali e intracraniche, in cui il trattamento per via endovascolare risulta sempre la prima opzione terapeutica.
Inoltre, grazie ai risultati di recentissimi studi riguardanti il trattamento endovascolare nell'ictus ischemico cerebrale, si è potuto dimostrare la netta superiorità di questo trattamento in pazienti selezionati, ed in particolare in quelli che hanno l'occlusione dei grossi vasi cerebrali (carotide, arteria cerebrale media e basilare).
Considerando la relativa giovinezza di questa superspecializzazione, fino ad oggi non vi è stato un chiaro percorso formativo riguardante la formazione degli operatori medici dedicati a questo tipo di trattamento, necessario per l’appropriatezza delle cure.
Fatta la suddetta premessa, appare evidente come per mantenere il livello di qualità elevato delle prestazioni riguardanti il trattamento endovascolare, sia necessario prevedere un percorso formativo unico, dettagliato e certificato.
L’obiettivo del Corso di Alta Formazione nasce non solo dall'esigenza di mantenere elevata la qualità della formazione accademica e dell'assistenza, ma anche alla luce della recente riorganizzazione della “Rete Ictus” nel sistema sanitario nazionale; in particolare, gli ospedali sono stati divisi in centri “HUB” e “SPOKE”. Gli ospedali “HUB” sono centri di secondo livello, in cui vengono convogliati tutti pazienti che necessitano di trattamento endovascolare per le patologie cerebrali e spinali. 
Appare quindi evidente, come la creazione di questo Corso nasca dalla richiesta non solo formativa, ma anche assistenziale.