PROGRAMMA ON THE FIELD BANGKOK: “ENVIRONMENTAL POLICY AND SUSTAINABLE DEVELOPMENT”

Scarica il Bando di Parteciapzione

PRESENTAZIONE

Gli approcci convenzionali dello sviluppo economico e i conflitti ambientali da esso generati sono in costante contrasto con l’esigenza di una maggiore sostenibilità e giustizia sociale. Numerosi tentativi sono stati fatti per fondare la definizione, pianificazione e la gestione delle politiche di sviluppo sulla consapevolezza di questi obiettivi. L’inquinamento ambientale, il fenomeno dei cambiamenti climatici e la realtà di un ecosistema sempre più danneggiato dalle attività umane sono elementi critici che non possono più essere trascurati. Sempre più spesso i governi e le organizzazioni internazionali saranno chiamati a rispondere all’esigenza di tutelare il pianeta mediante politiche ambientali sempre più improntate sulla sostenibilità.
Partendo dalla riflessione sugli elementi innovativi applicabili ai temi dello sviluppo sostenibile, l’OTF BKK offre le competenze necessarie a coloro che vorranno misurarsi con la grande sfida di un’attuazione etica delle politiche ambientali su scala sia locale che globale. In questo contesto, i partecipanti avranno la possibilità di esaminare criticamente le principali strategie pubbliche e private e di acquisire abilità analitiche abbinate alla capacità di mediare tra il mondo della scienza e quello dell’impresa pubblica e privata.
La seconda parte del corso si svolgerà a Bangkok, importante piattaforma internazionale e sede operativa di oltre 25 agenzie delle azioni Unite, 140 ONG, 15 organizzazioni intergovernative e più di 80 ambasciate. In tale sede, infatti, lo studio teorico, viene affiancato dall’implementazione pratica, mediante il workshop “Future We Want in Environmental Policy and Sustainable Development” che si terrà a Bangkok. La capitale thailandese, infatti, ha affermato la sua importanza strategica come avamposto privilegiato per gli studi nell’ambito dello sviluppo ambientale, configurandosi come centro regionale per la formazione delle politiche e dei processi di negoziazione di tutta l’area Asiatica e del Pacifico.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, il programma rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale, ovvero gli Obbiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
A Bangkok i partecipanti avranno l’opportunità unica di interagire con funzionari delle Nazioni Unite, esperti internazionali delle materie trattate e illustri personalità diplomatiche, i quali forniranno una panoramica completa delle principali questioni inerenti agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Inoltre, i partecipanti potranno confrontarsi in maniera concreta con studenti provenienti da tutto il mondo nell’ambito di sessioni di lavoro pratico, durante le quali verranno simulati i processi di negoziazione internazionali necessari al raggiungimento di soluzioni alle problematiche studiate.
Obiettivo del lavoro di simulazione, infatti, è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una Risoluzione.
Lo scopo primario è di contribuire alla costruzione di giovani leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come catalizzatori del cambiamento nel mondo mediante una comunicazione efficace e capacità decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, il workshop Future We Want offre l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito, cooperazione, negoziazione e persuasione.
L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:

  • Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della comunità internazionale.
  • Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
  • Comprendere l’attualità internazionale legata ai problemi relativi al cambiamento climatico: le differenti politiche nazionali, le dinamiche di negoziazione internazionale, le tensioni globali e relative modalità di risoluzione pacifica.
  • Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI
Il Corso è diretto a:

  • Studiosi e analisti di relazioni internazionali, sviluppo sostenibile, cambiamento climatico, negoziazione internazionale, processi negoziali diplomatici;
  • Ricercatori e studenti universitari;
  • Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.